Recensioni

“Destinatario sconosciuto” – Un libro da non perdere!

  • Titolo: Destinatario sconosciuto
  • Autore: Kressmann Taylor
  • Casa editrice:   BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Copertina flessibile: 5.95 euro link
  • Ebook: 2,99 euro link
  • Audiolibro gratuito con audible

In che modo il nazismo ha potuto cambiare la mente di molti tedeschi colti, intelligenti e sensibili fino a indurli a cambiare radicalmente idea su Hitler , sugli ebrei , su cosa fosse giusto e cosa sbagliato? Da decenni ci si interroga sgomenti su questo tema leggendo gli orrori perpetuati dal regime nazista con l’appoggio di milioni di uomini tra l’indifferenza e la passività di tanti altri

In “Destinarario sconosciuto” qualche risposta arriva e con poche pagine si assiste allo stravolgimento di pensiero di Martin (tedesco)che da amico fraterno di Max (ebreo) nell’arco di pochi mesi sembra subire un lavaggio del cervello .

Inizialmente critico nei confronti di Hitler arriva a sposarne la politica, ad abbracciarne il pensiero, a vederlo come l’unica speranza per risollevare la sua nazione, fino a giudicare l’Olocausto un male necessario e a rimanere freddo e distaccato anche quando vengono toccati affetti a lui vicini.

Questo libricino è la mia scoperta letteraria dell’anno. Si legge in un’ora e rimane dentro per sempre.
Sono appena 70 pagine ma non riuscirete più a dimenticarle.

Il romanzo epistolare è ispirato a uno scambio reale di lettere tra i due protagonisti, Max che vive a San Francisco e segue con timore le notizie provenienti dalla Germania e Martin che è tornato in patria nell’arco di tempo che va da novembre 1932 a marzo 1934.

La parte che riguarda Giselle, di cui non dico nulla per non spoilerare , mi ha devastata.

Anche il finale, inaspettato, colpisce dritto al cuore.

Vi consiglio di leggerlo ascoltando anche l’audiolibro che, attraverso una scelta geniale di musica di sottofondo, sottolinea il cambiamento del rapporto tra i due e il passaggio dai toni felici e cordiali delle prime lettere a quelli duri e crudeli delle ultime.

L’autrice è Kathrine Kressmann ma all’epoca della pubblicazione nel 1938 l’editore ritenne che fossero temi troppo forti per una donna e pubblicò il libro con lo pseudonimo Kressmann Taylor. Ma è sorprendente con quale lucidità e chiaroveggenza avesse compreso il clima che negli anni successivi avrebbe portato tanto orrore

Lo conoscete? lo avete letto?

4 pensieri riguardo ““Destinatario sconosciuto” – Un libro da non perdere!

      1. Però non è riuscita a farmi appassionare a “Il giovane Holden”. Lo so che lo amano tutti, ma io non sono riuscita a digerirlo 😦
        Per il resto grazie a lei ho davvero scoperto tanti bei libri 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...